lunedì 26 giugno 2017

auguri agli atleti della Pallacanestro Alghero.

Ho partecipato volentieri alla festa di fine anno della Scuola Addestramento Pallacanestro Alghero. È sempre un piacere ritornare a casa, e dico questo perché è la sensazione che provo ogni volta che entro in questo campo nel quale ho giocato tantissimi anni.
Ed è la sensazione che provo ogni volta che ho il piacere di incontrare Antonello e altri amici con i quali ho condiviso bellissimi momenti di sport, ma anche anni che hanno contribuito alla mia formazione ed educazione.

I valori condivisi dello sport sono valori che educano alla vita, al rispetto delle regole, dei compagni e degli avversari. E mi piace ancor più ricordare questi aspetti alla vigilia del riconoscimento che Alghero riceverà mercoledì a Roma: la nostra città sarà la capitale mediterranea Fairplay per il 2018.
Un riconoscimento importante che penso sia l’opportunità per riflettere come comunità sul tema dell’educazione sportiva,  della crescita culturale e dell’apprendimento dei valori tipici del fair play a cui lo sport educa nelle vittorie come nelle sconfitte. 
Una comunità spesso litigiosa, in cui il dibattito politico si colora di un'acredine e un livore eccessivi soprattutto nei toni. Credo che il fair play non si misuri solo nelle azioni che si compiono, ma anche attraverso un utilizzo consono delle parole,da quello che si dice e da come lo si dice. Dalla cultura sportiva, in questo senso, c'è tanto da imparare. Viva lo sport!

Faccio i migliori complimenti per i risultati conseguiti in questa stagione sportiva ai ragazzi e alle ragazze, ai giovani tutti e tutte, ai genitori e agli allenatori, ma sicuro che continuando con lo stesso impegno e lo stesso approccio personale e di squadra il meglio deve ancora venire e continuerete a divertirvi tanto.

Nessun commento:

Posta un commento