giovedì 7 settembre 2017

Proficuo incontro con i vertici Abbanoa.

Si definisce con la consegna provvisoria ad Abbaona il futuro delle quattro vasche realizzate tra il 2006 e 2009 in Piazza Sulis, Piazzale della Pace, Lido San Giovanni e Mariotti (zona Cimitero), una delle più complicate e controverse questioni tecnico-gestionali delle reti idriche e fognarie di Alghero. Firmato il verbale di presa in carico e gestione delle opere. Ideati anni addietro per raccogliere le acque di prima pioggia, ma progettati e realizzati all'interno di un sistema misto di acque bianche e nere come quello presente nel sottosuolo algherese, i vasconi, mai entrati in funzione se non di recente e per sole brevi ispezioni, seppur dotati di pompe e collaudati, attualmente conservano liquami e fungono da vasche di accumulo e polmonazione. Sarà Abbanoa, con gli opportuni accorgimenti e le dovute modifiche programmate da fine settembre, ad avviarne finalmente e definitivamente i motori.


Parallelamente riprendono tutti gli interventi di ammodernamento e riqualificazione delle condotte. Dopo lo stop estivo concordato tra i competenti uffici, i commercianti, le organizzazioni imprenditoriali e i residenti, nelle prossime settimane tutti gli interventi previsti nel "Progetto Alghero", il piano degli investimenti di manutenzione straordinaria sulle condotte fognarie che, interessata già gran parte del centro storico saranno riavviati. Lavori il cui crono-programma dettagliato sarà oggetto del tavolo tecnico in programma martedì prossimo a Sant'Anna. 

Nessun commento:

Posta un commento