giovedì 22 novembre 2012

Ungias-Galanté: incontro con gli artigiani

Lunedì scorso, 19 novembre, ho promosso un sopraluogo congiunto tra Amministrazione Comunale e una rappresentanza di Confartigianato nell’area artigianale Ungias-Galanté.
 
Conosco bene i problemi di quell’area, avendo avuto la possibilità di seguirne lo sviluppo e la crescita fin dagli origini. Infatti nel settembre 2005 quando ho iniziato a lavorare alla Conf.Art Alghero era da poco partito tutto l’iter di la predisposizione e stesura delle domande di partecipazione al bando per l’assegnazione dei lotti.
 
Ho ritenuto pertanto utile creare un’opportunità di incontro perché anche gli Assessori competenti (Alma Cardi per lo Sviluppo Economico e Massimo Canu per le opere pubbliche) per diversi aspetti, potessero verificare dal vivo lo stato di fatto dell'area e avere un riscontro oggettivo delle problematiche a tutt'oggi ancora esistenti.     


Al contempo gli operatori dell'area artigianale hanno potuto esporre i loro punti di vista rispetto alle criticità che impediscono, ad oggi, il completo sviluppo delle attività. I problemi sono diversi, tra cui il mancato completamento dell'impianto di illuminazione e delle pavimentazioni dei marciapiedi nella viabilità secondarie, della posa del tappeto d'usura su tutte le strade del comparto e l'assenza totale dell'arredo a verde e del decoro urbano. Tutte opere già previste dal Piano degli Insediamenti Produttivi e comprese negli oneri di insediamento sostenuti dalle imprese che hanno acquistato i lotti di terreno dal Comune  (€ 52,99/mq).


Gli Assessori Cardi e Canu, al riguardo, hanno dato conto che nei giorni scorsi è stata fatta richiesta di appositi finanziamenti da parte del Comune di Alghero presso la Regione con la partecipazione ad un bando per Pip per l'importo di 830 mila euro da impiegare per la realizzazione delle infrastrutture mancanti.
 
Gli artigiani algheresi hanno inoltra ribadito la necessità della realizzazione della rotatoria al bivio per l'aeroporto con la strada provinciale Sp 42 "Due Mari", già più volte teatro di pericolosi incidenti stradali la cui realizzazione è ormai imprescindibile per la fluidità della viabilità locale. Un'opera di interesse  per l'intero territorio il cui iter di realizzazione è già stato avviato da tempo dall'Amministrazione provinciale.


Continuerò a seguire lo sviluppo dell'area, per quelle che sono le mie funzioni di Consigliere Comunale, lavorando in sinergia con gli Assessori per arrivare finalmente al completamento delle infrastruttuture che permetterebbero agli artigiani di poter operare in condizioni accettabili e creando i presupposti perché l'area sia realmente una realtà fondamentale per l'economia locale.


La volontà di lavorare in unità di intenti ribadita dalla Confartigianato e dall'Amministrazione Comunale, nel rispetto dei ruoli, è la strada giusta per una fattiva collaborazione che porti benefici concreti per il tessuto produttivo locale e per il benessere dei cittadini algheresi.
 
 

Nessun commento:

Posta un commento