venerdì 2 novembre 2012

“La città è per tutti”, giornata di studio di un’Isola

L’associazione un’Isola, nell’ambito della scuola di formazione all’impegno politico e sociale “Coloriamo il futuro delle nostre città” organizza una giornata di studio sul tema “La città è per tutti”. L’appuntamento è per sabato 3 novembre, dalle ore 9.30, nella sala Nettuno del Porto Conte Ricerche, in località Tramariglio ad Alghero.

A partire dal titolo “la città accessibile” verrà sviluppato  il tema della disabilità e dell’accessibilità come presupposto per l'autonomia personale e sociale. Si parlerà di partecipazione, diritti civili, prendendo come spunto la legislazione in materia di accessibilità. Proprio la città di Alghero sarà centrale nelle politiche di sperimentazione e nei lavori della giornata. Spazio anche a esperienze dirette e buone prassi sperimentate dalle altre realtà che collaborano con l’associazione un’Isola per l’organizzazione del seminario e da amministrazioni che si sono già cimentate nell’organizzazione dei servizi alla persona con disabilità.

Attraverso il lavoro di gruppo, sotto forma di laboratorio, i partecipanti saranno coinvolti in una riflessione più puntuale e personale sul tema dell’accessibilità, a partire dalla quotidianità.

Dopo i saluti del Sindaco Stefano Lubrano e dell’amministratore di Porto Conte Ricerche Sergio Uzzau, Beppe Porqueddu del Centro Studi Prisma parlerà della persona nella città accessibile, quindi spazio a Angelo Paganin, amministratore della provincia di Belluno che racconterà le buone prassi nei servizi alla persona con disabilità. Nel corso della mattinata saranno presentate anche le esperienze di Area 3, azienda ubicata proprio a Porto Conte Ricerche, che si occupa di ricerca e nuove tecnologie a servizio delle persone e del laboratorio AIMA dell’Università di Sassari. Fulvio Stradijot  di Area 3 presenterà il network ICT di Porto Conte Ricerche: una risorsa per Alghero, mentre Gabriele Paolini di AIMA presenterà i nuovi metodi e le nuove tecniche per la riabilitazione del movimento umano.

Le conclusioni saranno affidate a me e Gabriella Esposito, rispettivamente Presidente e Coordinatrice dell'associazione.

Nessun commento:

Posta un commento