mercoledì 26 settembre 2012

Seconda riunione della V commissione

Nel tardo pomeriggio di martedì 25 settembre si riunita per la seconda volta la V Commissione, da me presieduta. Una riunione interessante, ricca di argomentazioni e suggerimenti, con una partecipazione propositiva di tutti i commissari. Con l’Assessore Massimo Canu, delegato all’Agenda 21 locale, coadiuvato dalla dott.ssa Nadia De Santis, abbiamo discusso del Piano d’Azione per le Energie Sostenibili (PAES). Il Comune di Alghero ha aderito all’iniziativa comunitaria denominata “Patto dei Sindaci” che prevede, entro il 2020, una riduzione del 20% delle emissioni di anidride carbonica, un aumento del 20% dell’efficienza energetica e un aumento del 20% dell’utilizzo delle fonti rinnovabili. Il progetto, coordinato dalla Provincia di Sassari, prevede che ogni Comune del territorio provinciale si doti di un proprio PAES. La V Commissione avrà il compito di individuare le misure e le azioni più opportune da inserire nel PAES, al fine di perseguire gli obbiettivi indicati nel Patto dei Sindaci e di acquisire dai cittadini proposte, iniziative e suggerimenti utili per il risparmio energetico. 

A tal proposito l’Assessorato programmerà degli incontri plenari. Se è vero che il PAES riguarda l’efficienza energetica dei comuni, è quanto mai opportuno che anche i cittadini assumano atteggiamenti virtuosi verso l’ambiente per perseguire i medesimi obbiettivi, promuovendo la qualità urbana e territoriale come previsto nel Piano Strategico Comunale. Per farlo è necessario sentirsi coinvolti e partecipi dell’iniziativa.

Con la dott.ssa Rosnati abbiamo continuato la trattazione dei diversi temi di interesse dell’Assessorato da lei guidato e quelli, in particolare, sui quali la V Commissione può dare un fattivo contributo. Nella prima seduta avevamo affrontato l’argomento dell’appalto dell’Igiene Urbana, ieri abbiamo parlato di depuratore e del sistema lagunare del Calich. Sul depuratore i commissari hanno espresso la necessità, condivisa dall’Assessore Rosnati, di raccogliere quante più informazioni possibili per trattare l’argomento in maniera compiuta, non escludendo la possibilità di un sopralluogo a San Marco e chiedendo l’audizione in commissione dei tecnici che hanno seguito nel tempo la progettazione e la gestione del sito. 
 
Nei giorni scorsi l'amministrazione comunale ha predisposto la partecipazione al bando "Life" con il progetto ALGUA, con cui si vuole perseguire l’obbiettivo di migliorare la qualità delle acque del sistema ambientale del Calich e allo stesso tempo fornire agli enti preposti del governo del territorio un modello di monitoraggio dello stato ecologico delle acque che sia di valido supporto strategico alle decisioni per la pianificazione ambientale volta alla tutela del sistema idrico. Al progetto partecipano l’AGRIS Sardegna – Agenzia per la Ricerca in Agricoltura della Regione Autonoma della Sardegna, l’Università degli Studi di Sassari - Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica, l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sardegna, l’Università degli Studi di Sassari - Nucleo di Ricerca sulla Desertificazione.

I lavori della Commissione continueranno nelle prossime settimane, approfondendo gli argomenti più urgenti. 


 


Nessun commento:

Posta un commento